Attribuzione credito scolastico e formativo

Comunicazione n.239

 Ai Docenti

e p.c. D.S.G.A.

SEDE

 

 

Oggetto: ATTRIBUZIONE CREDITO SCOLASTICO E FORMATIVO.

 

MODALITÀ E CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO

Le norme di riferimento per il Credito scolastico (CS) e del Credito formativo (CF) sono L. 425 del 10/11/1997; D.P.R. 23 luglio 1998 n.323; D.M. n.49 del 24 febbraio 2000; O.M. n. 43 dell’11 aprile 2002, il D.M. n.42 del 22 maggio 2007 e il D.M. n.99/2009, D. Lgs. 62/2017,  O.M. n. 10 del 16 Maggio 2020.

L’attribuzione del punteggio relativo al Credito Scolastico (CS) è compresa all’interno della fascia di oscillazione determinata dalla media dei voti dello scrutinio.

 

TABELLA DI ATTRIBUZIONE DEI CREDITI SCOLASTICI CLASSI TERZE E QUARTE

Allegato A  (di cui all’articolo 15, comma 2) del Decreto Legislativo n. 62 del 13.04.2017.

Media dei voti Fasce di credito classe terza Fasce di credito classe quarta Fasce di credito classe quinta
M = 6 7 – 8 8 – 9
6 < M ≤ 7 8 – 9 9 – 10
7 < M ≤ 8 9 – 10 10 – 11
8 < M ≤ 9 10 – 11 11 – 12
9 < M ≤ 10 11 – 12 12 – 13

 

TABELLA DI ATTRIBUZIONE DEI CREDITI SCOLASTICI IN SEDE DI AMMISSIONE ALL’ESAME DI STATO

Tabelle C e D – Allegato A (di cui all’articolo 10, commi 2 e 7c) dell’O.M. n. 10 del 16 Maggio 2020

Media dei voti Per i candidati interni/esterni che non siano in possesso di credito scolastico per la classe terza o per la classe quarta
(Tabella D)
Fasce di credito classe quinta
(Tabella C)
Fasce di credito classe terza Fasce di credito classe quarta
M < 5 9 – 10
5  ≤  M < 6 11 – 12
M = 6 11 – 12 12 – 13 13 – 14
6 < M ≤ 7 13 – 14 14 – 15 15 – 16
7 < M ≤ 8 15 – 16 16 – 17 17 – 18
8 < M ≤ 9 16 – 17 18 – 19 19 – 20
9 < M ≤ 10 17 – 18 19 – 20 21 – 22

 

 

TABELLA DI CONVERSIONE DEL CREDITO ASSEGNATO AL TERMINE DELLE CLASSI TERZA E QUARTA

Tabelle A e B – Allegato A (di cui all’articolo 10, comma 2) dell’O.M. n. 10 del 16 Maggio 2020

Credito conseguito ai sensi del D.M. n.99/2009 Credito convertito ai sensi dell’allegato A al D. Lgs. 62/2017 Nuovo credito attributo per la classe terza Credito conseguito per la classe quarta Nuovo credito attributo per la classe quarta
3 7 11 8 12
4 8 12 9 14
5 9 14 10 15
6 10 15 11 17
7 11 17 12 18
8 12 18 13 20

   

CREDITO SCOLASTICO (candidati interni)

M rappresenta la media dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Il credito scolastico, da attribuire nell’ambito delle bande di oscillazione indicate dalla precedente tabella, va espresso in numero intero.

Al credito scolastico concorrono i seguenti indicatori:

  1. Assiduità della frequenza scolastica

E’ valutata positivamente se i giorni di assenza sono inferiori agli 8 nel primo trimestre oppure se sono, complessivamente nell’anno, inferiori a 19. Per valutare positivamente la frequenza, inoltre, le uscite anticipate e i ritardi non devono superare le 8 ore nel primo trimestre, e/o non devono superare le 20 ore complessive nell’arco dell’anno scolastico.

  1. Interesse e impegno nella partecipazione al dialogo educativo

Sono valutati positivamente: rispetto delle consegne e degli impegni di studio; attenzione durante le lezioni e le verifiche; atteggiamento propositivo nei confronti della programmazione didattico-educativa e culturale dell’Istituto; disponibilità all’assunzione di impegni e carichi di lavoro finalizzati all’approfondimento dei contenuti programmati dal Consiglio di Classe.

  1. Partecipazione alle attività complementari e integrative promosse dall’istituto.

Ai fini dell’attribuzione del credito scolastico, premesso il rispetto delle disposizioni contenute nelle suddette norme di riferimento e delle relative tabelle allegate, pur riconoscendo ai singoli Consigli di Classe autonomia di valutazione e delibera, il Collegio dei Docenti concorda quanto segue:

  • Da 0.10 a 0.30 punteggio minimo della fascia di appartenenza;
  • Da 0.40 a 0.70 discrezionalità al Consiglio di attribuzione del punteggio minimo o massimo della fascia di appartenenza;
  • Da 0.80 a 1.0 attribuzione del punteggio massimo della fascia di appartenenza.

Tali criteri si estendono a tutte le fasce corrispondenti alla media dei voti riportati nell’ambito della banda di oscillazione.

 

CREDITO SCOLASTICO (candidati esterni)

Per i candidati esterni il credito scolastico per la classe quinta è attribuito dal consiglio di classe davanti al quale sostengono l’esame preliminare, sulla base dei risultati delle prove preliminari, secondo quanto previsto nella tabella C di cui all’Allegato A della O.M. 10/2020. L’attribuzione del credito deve essere deliberata, motivata e verbalizzata. Per l’attribuzione dei crediti relativi alle classi terza e quarta, il consiglio di classe si attiene a quanto previsto ai commi 2 e 7, lettera c) e d). In particolare:

  1. per i candidati esterni che siano stati ammessi o dichiarati idonei all’ultima classe a seguito di esami di maturità o di Stato, il credito scolastico è attribuito dal consiglio di classe davanti al quale sostengono l’esame preliminare:
    1. sulla base dei risultati delle prove preliminari per la classe quinta;
    2. nella misura di punti dodici per la classe quarta, qualora il candidato non sia in possesso di promozione o idoneità per la classe quarta;
    3. nella misura di punti undici per la classe terza, qualora il candidato non sia in possesso di promozione o idoneità alla classe terza.
  2. per i candidati esterni in possesso di promozione o idoneità alla classe quinta del corso di studi, il credito scolastico relativo alle classi terza e quarta è il credito già maturato nei precedenti anni, opportunamente convertito adoperando le tabelle A e B di cui all’Allegato A alla O.M. 10/2020.

 

CREDITO SCOLASTICO (adulti di secondo livello)

Per i candidati dei percorsi di istruzione per gli adulti di secondo livello,

  1. in sede di scrutinio finale il consiglio di classe attribuisce il punteggio per il credito scolastico maturato nel secondo e nel terzo periodo didattico.
  2. il credito maturato nel secondo periodo didattico è convertito sulla base delle fasce di credito relative alla classe quarta di cui alla tabella B dell’Allegato A all’O.M. 10/2020. Il credito così ottenuto è moltiplicato per due e assegnato allo studente in misura comunque non superiore a 39 punti.
  3. il credito maturato nel terzo periodo didattico è attribuito sulla base della media dei voti assegnati, ai sensi della tabella C all’allegato A alla O.M. 10/2020, in misura non superiore a 21 punti;

 

MODALITA’ E CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO FORMATIVO (CF)

L’attribuzione del punteggio relativo al Credito Formativo (CF) è sempre compresa all’interno della fascia di oscillazione determinata dalla media dei voti dello scrutinio. I Consigli di Classe procedono alla valutazione del Credito Formativo relativo alle esperienze maturate all’esterno sulla base dei seguenti criteri:

  • Le esperienze devono essere coerenti con il corso di studi (indicatori: omogeneità con i contenuti tematici del corso, approfondimento e/o attuazione degli stessi);
  • Le esperienze devono essere svolte in ambiti della società civile legati alla formazione della persona e alla crescita umana, civile e culturale (l’attività lavorativa, anche in settori diversi rispetto all’indirizzo di studi, è considerata utile alla crescita umana, civile e culturale);
  • Attività sportive: il Consiglio di classe prende in considerazione quelle svolte all’interno di Enti riconosciuti a livello nazionale o Federazioni affiliate al CONI.

Si riconoscono in particolare le seguenti attività:

  • Attività lavorativa
  • Lavoro estivo guidato
  • Attività sportive
  • Corsi di lingue finalizzati alla certificazione a livello europeo
  • Attività di volontariato
  • Patente europea del computer o altre certificazione informatiche.

 

La domanda per il riconoscimento dei crediti formativi e delle attività extra-curriculari, unitamente alla documentazione ad essa allegata, deve essere inviata dagli alunni via mail al Coordinatore di classe in tempo utile per la preparazione degli scrutini finali entro il 31 maggio 2020.

 

Per quanto riguarda la partecipazione alle attività complementari e integrative promosse dall’istituto, sono riconosciute le seguenti attività che richiedono un impegno temporale non saltuario, comportano un coinvolgimento attivo degli alunni, presentano una ricaduta positiva sul comportamento degli studenti, nella partecipazione agli organi collegiali e alle iniziative culturali e di volontariato promosse dall’istituto.

Si riconosce in particolare la partecipazione ai seguenti progetti:

  • Attività di orientamento
  • Corsi di lingue
  • Alternanza scuola-lavoro con esito positivo
  • Partecipazione a concorsi banditi dall’istituto
  • Ospitalità Erasmus
  • Corso sicurezza ASPP
  • Olimpiadi di materie disciplinari
  • Attività pomeridiane di teatro
  • Partecipazione a progetti dell’istituto che comportino un impegno extracurricolare.

Stage, lavoro estivo guidato e altre attività -debitamente documentate- che si concludono dopo gli scrutini verranno valutate ai fini dell’attribuzione del credito formativo per l’anno scolastico successivo.

Allegato: Modulo richiesta crediti.

Afragola, 19/05/2020

Il Dirigente Scolastico
Prof. Vincenzo Montesano
Firma omessa ai sensi dell’art.3 comma 2 D.L. 39/93



Identificazione dei lavoratori cosiddetti “FRAGILI”
Procedura di internalizzazione di cui all’art.58, c.5 e seguenti, del D.L. 21/06/13 n.69, L. 09/08/13 n.98 – D.D. 573 del 18/05/2020 – AVVISO graduatoria nazionale
Convocazione Collegio Docenti a distanza – Errata Corrige
Orario Apertura Uffici
Esami di Idoneità / Integrativi per l’a.s. 2020/2021
previous arrow
next arrow
Slider